Metodo diretto

È stata la prima tecnica usata per la realizzazione di mosaici. Fin dall’antichità le tessere venivano inserite in uno strato di malta ( strato di allettamento) direttamente in sito e si lavorava a “giornata”, ovvero si stendeva la quantità di malta necessaria solo per il lavoro che si sarebbe potuto eseguire nella giornata lavorativa. Oggi questa tecnica si è evoluta dando la possibilità ai mosaicisti di realizzare lavori molto grandi in laboratorio suddividendoli in sezioni per poi successivamente inserirle nella sua collocazione definitiva, le tessere vengono incollate con una malta o collante su una rete di fibra di vetro.